CORSO DI FORMAZIONE DI PROPEDEUTICA DELLA DANZA

PREMESSA E OPPORTUNITÀ

L’inserimento delle danze coreutiche nell’ambito delle Danze Sportive del CONI consente a chi del settore opera nelle associazioni sportive (Tecnici, Maestri di Danza e di Ballo, Coreografi, ecc.) l’opportunità di conseguire una legale abilitazione all’insegnamento. È obbligatorio per gli Istruttori, Tecnici, Allenatori e Maestri operanti presso strutture e impianti sportivi essere in possesso del Tesserino di “Tecnico” aggiornato per l’anno in corso rilasciato da una Federazione Nazionale riconosciuta dal CONI o da un Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI, quale M.S.P.ITALIA.

Il Tesserino Tecnico oltre ad attestare la legittimità a ricevere compensi fino all’importo di € 7.500 (legge 342/2000, art. 37 (dpr 22/12/86 n. 917 art. 81 comma 1 lettera m art. 83 comma 2. – Art. 67, comma 1, lett. m) del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 così come integrato dal D.Lgs. 344/2003) consente anche di evitare pericolose conseguenze legali e civili a eventuali incidenti in cui potrebbero incorrere le persone di cui si è responsabile durante lo svolgimento delle attività (Possibilità di stipulare polizze R.C.T. in convenzione)

Il nostro percorso formativo fornirà inoltre le competenze gestionali, oggi necessarie e indispensabili, per realizzare al meglio la Vostra passione e la Vostra attività.

 

Argomenti:

 

Sono in molti a chiedersi cosa sia la propedeutica: propedeutica significa “istruire prima” (dal greco: pro-paièuein), cioè preparare, addestrare adeguatamente il corpo al difficile, complesso studio della danza in ogni sua espressione.

E’ una disciplina che si rivolge particolarmente ai bambini di età scolare, cioè, dai 5 fino ai 9/10 anni, e si fonda essenzialmente su tre principi: rispetto della personalità del bambino, sviluppo dell’attività motoria, introduzione a quei presupposti che successivamente verranno approfonditi nell’apprendimento della danza classica e/o moderna.

La propedeutica ha quindi come scopo quello di educare il bambino ad utilizzare quegli elementi, che più tardi, nella danza, dovrà riuscire a fondere, abituandosi ad usarli in modo costruttivo e non traumatizzante.

Il metodo adottato offre loro la possibilità di imparare i primi rudimenti della danza, stimolando l’allievo alla conoscenza del corpo e all’acquisizione del senso del ritmo e del movimento; il corso propone esercizi atti a prepara il fisico dei piccoli allievi con

esercizi proposti in forma ludica e, soprattutto, calibrati sulla loro età al fine di ampliare le capacità creative dei bambini e facilitandone la socializzazione.

Il programma didattico educa, quindi, ad una corretta postura e ad una primaria coordinazione: giochi di coppia, di gruppo e di improvvisazione, tratti dal mondo della fantasia infantile, sensibilizzano alla percezione dello spazio e del tempo. Obiettivo del corso è sviluppare le potenzialità di ogni bambino e stimolare le sue abilità motorie e creative assecondando la sua naturale tendenza al movimento.

 

Destinatari:

 

Previa presentazione del Curriculum Vitae: Insegnanti di danza, ballerini e o esperti del movimento o che operano nel settore, insegnanti di scuola, docenti di educazione fisica, laureati e/o laureandi di Scienze Motorie.

 

Requisiti:

 

  • Essere socio M.S.P. ITALIA per l’anno in corso

  • Qualifica M.S.P. ITALIA (O altro Ente riconosciuto dal CONI) in altre discipline della danza, in alternativa comprovata esperienza nell’insegnamento delle danze coreutiche (Inviare Curriculum)

  • Maggiore età

  • Predisposizione all’insegnamento

Titolo rilasciato:

 

Il corso prevede il rilascio del diploma di qualifica Nazionale M.S.P. ITALIA, Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI. Il diploma viene rilasciato in seguito al superamento dell’esame finale. È consentita l’assenza per un massimo di 4 ore. Insieme al diploma, è previsto anche il rilascio del tesserino tecnico e l’iscrizione all’Albo Nazionale dei Tecnici M.S.P. ITALIA per l’anno in corso.

Struttura del corso:

 

Il corso si articolerà in tre weekend formativi mensili (sabato otto ore e domenica quattro), più uno per eventuale recupero, ed è composto di lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche; le ore di tirocinio saranno concordate con il responsabile organizzativo in base alle esigenze. Al termine gli allievi affronteranno un esame teorico/pratico al fine di verificare le nozioni appresi e rilasciare la relativa certificazione. Lo staff dei docenti, alternandosi, svilupperà il programma da punti di vista differenti in modo da arricchire il più possibile le competenze degli allievi.

 

Sedi: Benevento, Avellino, Caserta, Napoli e Salerno, in base al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti e in base alla provenienza della maggioranza degli stessi.

Per informazioni sul programma e modalità di partecipazione scrivi a circuitosportnapoli@gmail.com o chiama il 08118752458 / 3351740110